flag004

 

(prima parte)Sotto i 2000 m

San Glisente.JPG

SCHEDA

 

Bivacco di San Glisente (m 1956)

La chiesetta romanica di San Glisente e l’annesso bivacco si trovano su un pianoro posto sopra i monti di Berzo Inferiore a quota 1956 metri, che si trova al margine più basso della Colma di San Glisente (m 2160), cui si perviene da Esine. Al bivacco è possibile accedere con vari itinerari da Esine, ma anche da Berzo Inferiore e dalla Valtrompia e in tutti i periodi dell’anno. Con tanta neve, alcune volte sono necessarie le ciaspole.

Itinerari: da Esine

Siccome la segnaletica per quanto riguarda le montagne di Valgrigna, è stata recentemente cambiata, ho dovuto riaggiornare la descrizione dei percorsi coinvolti dalla nuova numerazione. Ho quindi preparato un breve riassunto descrittivo di massima di questi sentieri, ma che potrebbe avere delle inesattezze o essere incompleto, e ho per quanto potuto, riaggiornato la parte di mappa interessata ripercorrendo gli itinerari; sarà comunque suscettibile di correzzioni e completamenti. Allego qui il riassunto dei Sentieri.

Il più classico dei percorsi per raggiungere il Bivacco e a mio avviso anche il più tranquillo e piacevole è quello che passa dalle località Budec , Malga Pianazzo, Malga Vacaret, Pozza del Dosso dell’Asino, e Ca del Pastore. Bisogna considerare che se si parte a piedi dal fondovalle, il dislivello supera abbondantemente i 1600 metri e sono necessarie almeno 3 ore di cammino in salita per una persona ben allenata.

…..arrivati alla località Budec (m 1322) con percorsi già descritti, si prosegue sulla mulattiera che  passa poco dopo dalla malga Pianazzo (m 1392), e che sempre in moderata pendenza arriva ad un bivio (m 1580). Qui si va a sinistra verso la malga Vacaret (m 1627), mentre la strada di destra conduce a Scandolaro. Oltrepassata la malga Vacaret si prosegue in salita in mezzo al bosco fino alla Pozza del Dosso dell’Asino (m 1770). Si  sale ancora per poco  e poi si va a sinistra tagliando a mezza costa la montagna, si perviene quindi alla conca dove c’è la Cà del Pastore (m 1877). Già si può vedere la chiesetta e il bivacco di San Glisente che si raggiunge in breve.

Un’altra alternativa per arrivare a San Glisente, forse più veloce ma anche più faticosa e monotona è quella che risale dalla parte opposta (destra orografica della Val Cavena). Partendo sempre da Esine, si percorre la mulattiera fino al bivio dove c’è il Crocifisso (m 750), se si prosegue dritti in salita si va verso Budech e Pianazzo, si prende invece a sinistra in piano seguendo le nuove indicazioni. Si passa per le località Paramosca (m 937), Salvagnone (m 1074), malga Lazzaretto (m 1374) e infine malga Foppole (m 1711). Da qui si prosegue con direzione SE con sentiero che sale sul pascolo veramente irto fino al bivacco.

 

Guarda le foto                                                                                   Cartografia Ingenia         Mappa

Partenza

quota

Arrivo

quota

dislivello

max

Tempo

Km

Difficoltà

Data

Esine

282

Bivacco di San Glisente

1956

1674

 

h.3.00/3.30

20.gif

E+

24/07/2012

16/03/2013

18/05/2013

20/06/2014

Nota: il tempo è riferito alla sola salita o all’andata!

                                                                          

(prima parte)Sotto i 2000 m