flag004

 

(prima parte)Sotto i 2000 m

Budec.JPG

06.gifSCHEDA

 

Budec (1322 m), località sui monti di Esine.

Itinerario 1: Sentiero ex CAI 163 (mulattiera)

Siccome la segnaletica per quanto riguarda le montagne di Valgrigna, è stata recentemente cambiata, ho dovuto riaggiornare la descrizione dei percorsi coinvolti dalla nuova numerazione. Ho quindi preparato un breve riassunto descrittivo di massima di questi sentieri, ma che potrebbe avere delle inesattezze o essere incompleto, e ho per quanto potuto, riaggiornato la parte di mappa interessata ripercorrendo gli itinerari; sarà comunque suscettibile di correzzioni e completamenti. Allego qui il riassunto dei Sentieri.

Dalla tangenziale di Esine parte la mulattiera per i monti, che subito si divide in 2: quella di sinistra ora è numerata 745 per San Glisente, quella che sale subito a destra 735 per Rif. Budec. In questo primo itinerario si prende comunque la mulattiera di sinistra (745), che inizialmente essendo asfaltata, la si può percorrere anche in auto fino all’ultimo tornante dove si può parcheggiare, risparmiando un centinaio di metri di dislivello. Il percorso non presenta particolari difficoltà, ma la notoria pendenza di questa strada e il notevole dislivello da fare in pochi Km, necessitano di  buon allenamento. Durante la salita si passa prima da Monticelli (500 m), quindi si arriva ad un bivio (dove c’è un Crocifisso),  e si segue l’indicazione per Budec salendo a destra. Si passano quindi le località di Shele, e Rugola dove è possibile dissetarsi o fare rifornimento di acqua al fontanì,  arrivando infine a Budec dove è presente un rifugio e la chiesetta degli Alpini.

 

Guarda le foto                               (Lucherino di monte)  Cartografia Ingenia   Mappa

Partenza

quota

Arrivo

quota

dislivello

max

Tempo

Km

Difficoltà

Data

Esine

286

Budec

1322

1036

 

h.1.45

 

E

14/04/2013

Nota: il tempo è riferito alla sola salita o all’andata!

Itinerario 2: Sentiero ex CAI 163 C

Subito dopo l’imbocco della strada per i monti di Esine, si prende la mulattiera che sale ripida a destra, segnavia 735. Questa alternativa rispetto all’itinerario precedente,  necessita di più tempo (circa mezz’oretta) per arrivare a Budec ma consente di evitare l’altro percorso dove spesso si incontrano jep e fuoristrada e permette di passare dalla splendida località di Guillo (840 m). Dopo Guillo si lascia la mulattiera e si prende il sentiero che sale  immerso nel bosco, sul dosso di Selz. Nella parte finale della salita si intravede parzialmente la Valle dell’Inferno. In circa 2 ore o poco più dalla partenza si arriva a Budec.

                                                                                                   Cartografia Ingenia     Mappa     

Partenza

quota

Arrivo

quota

dislivello

max

Tempo

Km

Difficoltà

Data

Esine

286

Budec

1322

1036

 

h.2.15

 

E

05/07/2013

Nota: il tempo è riferito alla sola salita o all’andata!

Per chi avesse voglia e tempo, poco sopra Budec, c’è un sentiero (delle paine) sulla sinistra, ora numerato 750 che si inoltra nella Val Cavèna e che in circa mezz’ora conduce al bello e particolare bivacco Baita del Giaol dei Lupi di San Glisente. Continuando su detto sentiero si arriva a Lazzaretto di Esine e poi a Zuvolo nel Comune di Berzo Inferiore.

Per il ritorno, nei 2 itinerari descritti, si può utilizzare quello dell’andata oppure l’altro facendo così un percorso ad anello.

                                                                                    

(prima parte)Sotto i 2000 m