image001.gif

 

(seconda parte)Sopra i 2000

DSCN4690.JPG

SCHEDA

 

Monte Trabucco (m 2228), col sentiero Irene Gatti - giro ad anello

Il Trabucco è una montagna dalla cima tondeggiante, con la classica forma a panettone, delimitata a sud dalla Val di Campolaro e a nord-est dalla Val di Stabio. E’ una facile cima raggiungibile tramite il “Sentiero Irene Gatti”, ben segnato, che parte nei pressi della località di Campolaro (m 1443). Durante la stagione invernale è anche una appetibile meta per gli sciatori-alpinistici. In questa escursione il Sentiero Irene Gatti viene utilizzato solo per la salita, perché il ritorno è effettuato proseguendo sulle creste verso nord-est con discesa verso Bazena e quindi ritorno a Campolaro per chiudere l’anello.

 

Itinerario:

Poco prima di raggiungere la deviazione per la località Campolaro, sulla strada che da Breno o da Bienno conduce al Passo di Crocedomini, si può parcheggiare in una comoda piazzola posta a destra per chi sale. Ci si incammina per pochi metri sulla strada fino ad imboccare poco prima del tornante a destra, una mulattiera che si stacca a sinistra e che segue le indicazioni del Sentiero Irene Gatti. Questa gippabile (CAI 79) conduce in pochi minuti al sovrastante Pian di Campo dove sorge una colonia estiva per ragazzi. Oltrepassati gli edifici della struttura e l’annesso prato, dove spesso pascolano dei cavalli, si continua sull’evidente traccia che sale dolcemente a mezza costa (in questo tratto è anche chiamato “sentiero delle mondole”) per aggirare le pendici sud-occidentali del Monte Trabucco, fino ad incontrare la mulattiera che da Pian d’Astrio sale verso la Valle di Stabio e le sue malghe. Ben presto si raggiunge una piccola area con tavolo da pic-nic, con visuale verso il Monte Alta Guardia (m 2226), dove è segnalata la deviazione per il Monte Trabucco e col Sentiero Irene Gatti si comincia a salire in maniera ripida zigzagando sul costone prativo. Durante l’irta salita si possono vedere verso sinistra (ovest), sotto di noi, i caseggiati di Pian d’Astrio (m 1340), e più avanti la Valle di Stabio e le 2 malghe, mentre di fronte la cima del Trabucco si fa sempre più vicina così come la dirimpettaia Guardia Alta. Dopo circa due ore dalla partenza si raggiunge la grande Croce di legno posta a 2228 metri con una targa commemorativa ai sui piedi “Crucifixus, baluardo perenne di civiltà cristiana”. Il paesaggio è un affascinante panorama di una infinità di cime che si alternano in lontananza circondate da un azzurro di luce immensa: verso ovest parte della bassa Valcamonica con il M. Altissimo, il M. Pora e la Presolana, verso nord con l’Alta Guardia e la Concarena in primo piano e dietro le montagne della Val Paisco a coprire parzialmente il Bernina, verso nord-est l’alta Val Stabio, il Frerone e il Cornone di Blumone, verso sud le montagne della Val Trompia col Maniva e a sud-ovest la Colma di San Glisente e l’omonimo bivacco.

Per il ritorno si ignora il sentiero Irene Gatti che ritorna scendendo verso la Valle di Campolaro ma si continua per circa 500 m verso nord,  sull’evidente traccia che percorre le facili creste dominanti la Valle di Stabio. Prima di raggiungere la cresta più alta si cala decisamente verso destra sull’evidente vallone puntando una traccia di sentiero che aggira i pendii sud del Costone di Val Bona e una volta raggiunto, con questo si scende alla malga omonima (m 2020). Con la mulattiera di collegamento degli alpeggi si perviene quindi alla malga Val Fredda (m 2045) raggiungendo subito dopo il segnavia CAI 1 che scende dal Lago della Vacca verso Bazena (m 1800), da dove prosegue attraversando i sottostanti pascoli e quindi su una vecchia mulattiera scende verso Breno passando da Campolaro, località di partenza dell’escursione. Dalla cima del Trabucco a Campolaro sono necessarie almeno due ore di cammino.

 

guarda le foto                                                                                                      Cartografia Ingenia          mappa

Partenza

quota

Arrivo

quota

dislivello

max

Tempo

Km

Difficoltà

Data

Campolaro

1406

Monte Trabucco

2228

822

h. 2.00

E

02/12/2015

 Nota: il tempo è riferito alla sola salita o all’andata! Per il ritorno sono necessarie almeno 2 ore di cammino.

 

 

 (seconda parte)Sopra i 2000