image001.gif                                                                                                                                                  

 

   (seconda parte)Sopra i 2000                                                                                              

DSCN7531.jpg

Pizzo Formico

SCHEDA

Pizzo Formico_small.jpg

Mappa

 

Pizzo Formico (m 1636) da Casnigo (Bg), giro ad anello

 

Questa bellissima escursione ricalca in parte la cosiddetta “Traversata tra i Pizzi della Valgandino”, una lungo tracciato di oltre trenta chilometri complessivi di sentiero e circa 2000 metri di dislivello positivo, con un tracciato ricco di panorami mozzafiato e singole tappe ideali per escursioni “light” con tutta la famiglia. La Traversata della Val Gandino unisce le principali cime che fanno da corona ai comuni di Casnigo, Cazzano, Gandino, Peia e Leffe. ed è stata suddivisa in 7 tappe successive, proponendo  itinerari che presi singolarmente sono adatti per uscite a corto raggio, ma uniti in un unico anello propongono un percorso di grande interesse tecnico per i camminatori più esperti.

Questa escursione in pratica percorre le prime due tappe della Traversata, cioè dalla S.S. Trinità di Casnigo, passando dal M. Farno, fino al Pizzo Formico (m 1636), massima quota del giro. Continua con un tratto della terza tappa, scendendo fino alla Tribulina dei Morti, dove abbandona la Traversata, per salire al Rifugio Parafulmine (m 1536). Poi con bel percorso in discesa e panoramico ritorna, passando dal bivacco Baroncelli (m 1257) e dalla Croce dei Pastori, aggira quindi la piccola Val Gronio per ripassare dal M. Farno (rifugio/ristorante), ed infine cala verso il Pizzo di Casnigo e rientra alla S.S. Trinità dalla Valle delle Sponde, per un totale di circa 19 km e oltre 1000 metri di dislivello.

Itinerario

Raggiungere in auto la S.S. Trinità di Casnigo (m 689) dove è possibile parcheggiare e dove è d’obbligo, magari al ritorno, una visita al Santuario definito da molti “la Sistina della Bergamasca”, per il grande affresco del Giudizio Universale realizzato dai Baschenis. Si sale col sentiero 543 che inizialmente è in comune col 542 fino alla deviazione segnalata, con la quale si svolta a destra per salire su una costa erbosa. Ben presto si incontrano gruppi di cascine, una volta vere e proprie frazioni abitate tutto l’anno da famiglie di contadini, ora trasformate in seconde case. Il paesaggio cambia rapidamente tra prati coltivati a foraggio e prati magri. In località Lago una sosta consente di ammirare il paesaggio della valle, questo è l’ultimo agglomerato di case prima di raggiungere la conca del Farno e innestarsi sulla strada omonima (raggiungibile anche in auto) dove si incrocia il sentiero 542 che prosegue in comune col sentiero 545. Seguendo la strada, si passa davanti al ristorante/rifugio Monte Farno (m 1285) fino a quando diviene sterrata, in località Prato Porta (m 1381). Poco oltre a sinistra, si stacca il sentiero che sale in vetta al Pizzo Formico (m 1636) che si raggiunge in circa 2 ore o poco più dalla partenza. Grandioso il panorama sopra Clusone, verso le Orobie, verso l’Adamello, sulla conca della Montagnina che ospita il Rif. Parafulmine e verso il M. Guglielmo.

Si prosegue, in discesa, lungo il sentiero in direzione della suddetta conca, fino a raggiungere i ruderi della capanna Ilaria (m 1446) dove si imbocca il sentiero 549 che si ricongiunge al 545. Si continua in direzione sud-est passando vicino alle baite La Montagnina per arrivare poco dopo alla Tribulina dei Morti, nei pressi di un incrocio di sentieri e di una pozza di abbeveratoio. Qui si abbandona il sentiero 545, che scenderà al Campo d’Avene, per svoltare decisamente a destra su una evidente traccia che risale con circa 60 metri di dislivello il costone prativo che ci separa dal vicino Rif. Parafulmine, normalmente affollato nei giorni festivi.

Si scende ora su larga mulattiera verso la costruzione situata ai piedi del Pizzo Formico, con lo scopo di raggiungere il sentiero 549 oppure non è difficile, proseguire verso sud-ovest sui pascoli, perdendo quota gradualmente, fino a raggiungere un evidente passaggio che consente di intercettare il 549, col quale in poco tempo si raggiunge il bivacco Baroncelli (m 1257) e la Croce dei Pastori che domina Gandino. Si segue ora il sentiero 549a passando accanto alla tribulina del Guazza e con alcuni saliscendi e dopo aver aggirato la piccola Val Gronio, si giunge alla località Mancafer (m 1285). Qui una sterrata, che passa vicino alla dosso utilizzato dagli appassionati di parapendio, conduce in pochi minuti alla località Monte Farno. Si ritorna al parcheggio e alla S.S. Trinità ripercorrendo l’itinerario dell’andata oppure, allungando di un poco, si può scendere verso il Pizzo Casnigo (m 1120) e la Valle delle Sponde, inforcando il sentiero 542.

 

                                                                                                                                                   scarica la mappa 

Partenza

quota

Arrivo

quota

dislivello

max

Tempo

Km

Difficoltà

Data

S.S. Trinità di Casnigo

689

Pizzo Formico

1636

947

h. 2.30

6

E+

22/01/2017

Pizzo Formico

1636

Rif. Parafulmine

1536

-160

+ 60

h. 1.00

2,5

E

Rif. Parafulmine

1536

S.S. Trinità di casnigo

689

-977

+130

h. 2.30

9

E

 

DSCN7499.jpg

DSCN7501.jpg

DSCN7502.jpg

DSCN7512.jpg

Il Monte Alben

Località Lago

Sentiero 543

Il roccolo sul M. Farno

DSCN7522.jpg

DSCN7524.jpg

DSCN7532.jpg

DSCN7534.jpg

Sentiero 542

Il Monte Alben

La Croce del Pizzo Formico

Panorama verso il

Rif. Parafulmine

DSCN7535.jpg

DSCN7537.jpg

DSCN7542.jpg

DSCN7547.jpg

Vetta del Pizzo Formico

Panorama dal Pizzo Formico

Panorama dal Pizzo Formico

Panorama dal Pizzo Formico

DSCN7553.jpg

DSCN7559.jpg

DSCN7562.jpg

DSCN7568.jpg

Panorama dal Pizzo Formico

La discesa dalla cresta Est

Versante Est

La discesa verso

La Forcella Larga

DSCN7571.jpg

DSCN7579.jpg

DSCN7581.jpg

DSCN7584.jpg

Monumento

Il versante Nord

La Piana della Montagnina

La Montagnina

DSCN7586.jpg

DSCN7593.jpg

DSCN7608.jpg

DSCN7611.jpg

Sulla Piana della Montagnina

Panorama salendo al

Rif. Parafulmine

Panorama dal Rif. Parafulmine

Scendendo verso il

Biv. Baroncelli

DSCN7614.jpg

DSCN7618.jpg

DSCN7621.jpg

DSCN7626.jpg

La Croce dei Pastori

La Croce dei Pastori

Santella

Sentiero di risalita al Farno

DSCN7635.jpg

DSCN7650.jpg

DSCN7653.jpg

DSCN7667.jpg

Zona lancio parapendio

Un cascinale

Un roccolo

S. Trinità di Casnigo

 

   (seconda parte)Sopra i 2000