flag004

 

(seconda parte)Sopra i 2000 m

Malga Stain.JPG

SCHEDA

Monte Aviolo.JPG

Rifugio Malga Stain (m 1833) e Passo della Foppa (m 2332), Edolo

La Malga Stain è stata ristrutturata e trasformata in un rifugio gestito e costituisce la porta d’accesso alla selvaggia Val Galinera, unica riserva integrale del Parco dell’Adamello. E’ anche tappa dell’Alta Via dell’Adamello. La Foppa (m 2150 circa) è una conca racchiusa tra l’Aviolo (m 2881), il M. Piccolo (m 2438), il M. Foppa (m 2408) e il M. Colmo (m 2275). La zona è Sito d’Importanza Comunitaria Europea.

Itinerario: da Bosgavegno e “baitello” dell’Almasù

Questa escursione inizia presso il parcheggio che si trova su un tornante (12°) della strada asfaltata del Monte Colmo, in località Bosgavegno a circa 1075 m. Si rimonta subito a destra un ripido ma breve sentiero che conduce alla sovrastante stradetta piana, supera un ponticello con cascata e in breve arriva ad un’area pic-nic detta Pradulì. Si continua fino ad incontrare la ripida mulattiera che sale da Mu marcata con i segni bianco/rosso del Sentiero N.1. fino ad un bivio. Si lascia la mulattiera che sale a sinistra verso i prati di Lezzaone (si percorrerà al ritorno) e si continua col N.1 verso destra che in breve tempo conduce direttamente ad una spianata prativa detta Almasù (m 1321) dove si trovano alcune baite e il “baitello”, recentemente ristrutturato, che rappresenta uno dei pochi esempi di architettura contadina molto particolare. Il N.1 prosegue sulla mulattiera che porta alla località Pozzolo (m 1565), si immette brevemente sulla strada asfaltata del Monte Colmo, prosegue nel bosco e sale verso il Rifugio malga Stain (m 1833). Fin quì l’escursione è semplice e si può ritornare al parcheggio ritornando indietro con varie alternative (vedi mappa).

Dal Rif. Malga Stain, oltre al sentiero N. 1 che risale la Val Galinera fino al Bivacco Festa e quindi scende al Lago Aviolo e Rifugio Sandro Occhi, parte anche il CAI 34/A che sale faticosamente verso il Passo della Foppa (m 2332) situata tra l’omonimo monte e il M. Colmo. Spettacolare la vista del Monte Aviolo (m 2881). Dal passo, con cautela si comincia a scendere verso la Foppa (breve tratto con catene) seguendo il percorso sul versante del Monte Aviolo (attenzione se ghiacciato o con neve). Raggiunta la Foppa il sentiero prosegue e scende verso ovest tra pini mughi, cembri e distese di rododendri e dopo numerose svolte raggiunge l’area di pic-nic di Pozzolo; il percorso si immette su mulattiera e passa da Valmazzone prima e dalla bella località di Lezzaone poi;  infine raggiunge la stradetta fatta all’inizio ripassando dalla  piccola cascata e giunge al parcheggio.

 

Guarda le Foto                                                                          Cartografia Ingenia             Mappa

Partenza

quota

Arrivo

quota

dislivello

max

Tempo

Km

Difficoltà

Data

Bosgavegno

1075

Passo della Foppa

2332

1257

 

h. 3.20

10

E/EE           

22/06/2014

Nota: il tempo è riferito alla sola salita o all’andata!

 

                                                                          

(seconda parte)Sopra i 2000 m