flag004

 

(prima parte)Sotto i 2000 m

Toricla.JPG

SCHEDA

 

Dosso Toricla (m 1838) col sentiero dei cervi.

Il percorso ad anello, si sviluppa all’interno di una bellissima Riserva Faunistica rappresentata dalle vaste e soleggiate praterie e dai boschi di Mola e del Dosso Toricla estesa per oltre 2.000 ettari. Oltre alla particolare flora e alle formazioni forestali di  larici e abete rosso, la caratteristica importante è la popolazione faunistica che ha consentito l'istituzione di una zona di ripopolamento. Non è difficile incontrare i cervi specie nel periodo primaverile e autunnale. Ci sono anche i caprioli, lo scoiattolo, la lepre, le marmotte; il gallo forcello, la coturnice e il francolino; presenza rara del gallo cedrone e aquila reale.

Itinerario: Monno, Dosso Toricla, Mola, Monno (giro ad anello)

Parcheggiare l’auto in uno spiazzo sopra al campo sportivo (m 1150), poco dopo aver superato il caratteristico paese di Monno seguendo la strada per il passo del Mortirolo. Vicino alla santella  poco sotto al parcheggio, inizia una stradina sterrata (CAI 71), in leggera discesa, con visuale sulla val Gemella; si supera un ponticello sul torrente Mortirolo, dove ci sono i resti di una vecchia segheria,  e si risale fino ad un bivio in località Fracai (m 1183), dove si tiene la sinistra seguendo la piacevole stradina che in circa mezz’ora, passando tra un bosco di larici e abeti, conduce alla baita Paghera di Sopra (m 1319). Il sentiero prosegue inoltrandosi nel bosco per risalire il fianco orientale del Dosso Toricla (qui è facile avvistare i cervi),  passa vicino alla località Prabello (m 1504) e sbuca sulla strada asfaltata che collega Edolo a Mola. La si attraversa e si continua sull’ ampio sentiero pianeggiante fino a deviare decisamente sulla destra per salire in mezzo al bosco fino al Dosso Toricla (m 1838), dove si possono ammirare  bei panorami. Si scende quindi dalla parte opposta, fino ai prati di Mola (anche qui è facile avvistare i cervi) dominati dal Motto della Scala (m 2334) e dalla Cima Cadì (m 2448). Arrivati alla piana, sulla già citata stradina asfaltata, si ritorna verso Monno prendendo il sentiero (sempre segnalato) che entra nella Val Dorena passando vicino ad un Roccolo ristrutturato, quindi scende nel bosco e superato un torrente si immette su una sterrata che conduce alla località Fracai incontrata all’inizio.

Guarda le foto                                                                              Cartografia Ingenia                 Mappa

Partenza

quota

Arrivo

quota

dislivello

max

Tempo

Km

Difficoltà

Data

sopra Monno

1150

Dosso Toricla

1838

688

 

h.2.30

 

E

18/05/2014

Nota: il tempo è riferito alla salita al Dosso!

(prima parte)Sotto i 2000 m